Ortodonzia

ORTODONZIA


Fondamentale è che i genitori sottopongano i figli alle visite di controllo. Normalmente all’età di 5-6 anni, età che può essere anticipata in caso vengano notati denti storti o una respirazione orale difficoltosa, come la respirazione orale anziché nasale.

Abitudini come il succhiamento del dito o tettarella in bocca possono portare a problematiche che è importante vengano intercettate il prima possibile.


Malocclusione
Malocclusione, di tipo scheletrico o dentale. In tal caso, intervenendo nella dentizione mista, cioè tra la dentizione da latte e quella definitiva, abbiamo modo di modellare le ossa per il futuro alloggiamento ideale, o l’ideale alloggiamento fisiologico dei denti.

 

Quindi anche quando sono ancora dei denti da latte, si possono già eseguire delle particolari diagnosi attraverso radiografie (tipo la teleradiografia laterale, che vede il profilo).

 

Dopo la visita clinica lo staff medico valuta se fare ulteriori esami per cercare ulteriori conferme.


La visita infantile è molto importante, perchè lo scopo è intercettare le malocclusioni, in modo tale che i ragazzi arrivando all’età adolescenziale non hanno più problemi. Le malocclusioni se intercettate in tempo possono essere risolte in maniera molto “soft”, rispetto ad un intervento più importante.


A differenza di altri studi dentistici allo studio Di Donfrancesco si usa un sistema di ortodonzia funzionale che ha lo scopo di eliminare le possibili recidive che si possono avere con il trattamento tradizionale Con questo sistema si evitano le recidive di pazienti che dopo anni di apparecchio fisso vedono svanire tutti i progressi ottenuti, tornando alla soluzione di partenza.

Alla base di questo sistema è di fondamentale importanza la creazione dello spazio ideale nella bocca. L’organizzazione spaziale della bocca (l’OSB) ha questo scopo: sia che si debba ripristinare un ponte, sia che si debbano rimettere i denti a posto ai ragazzi, se non si è creato lo spazio adatto a contenere gli organi interni come la lingua allora è molto probabile tornare a delle recidive.
Dove opportuno si possono utilizzare degli attivatori polifunzionali, che contribuiscono a risolvere il problema anche senza l’uso degli apparecchi fissi.

Gli attivatori polifunzionali, costruiti con un materiale che si chiama staminalene, ha una resilienza che riguarda molto le forze che agiscono sul legamento paradontale, sui denti.


Quindi, interagisce molto bene, questo materiale, con l’attivazione, e quindi le forze che si devono imprimere sul legamento paradontale per provocare lo spostamento dei denti.

 

Usando gli attivatori in staminalene, un’ora al pomeriggio e poi durante la notte, il paziente e, soprattutto i bambini, riescono a correggere abitudini viziate, legate ad esempio alla respirazione orale, e risolvere anche problemi di collocamento spaziale dei denti nella bocca, e di abitudini viziati quali succhiamento del dito, deglutizione atipica, etc.


Oltretutto, si è visto che l’uso di questi attivatori aiuta a ristabilire l’equilibrio muscolare, quindi posturale, mediante la trasmissione di messaggi che arrivano a tutta la colonna vertebrale attraverso il cranio. Come beneficio si ristabilisce l’equilibrio posturale, fondamentale soprattutto per l’individuo che si sta sviluppando come ragazzo, etc.


Invisalign

L’invisalign si usa soprattutto negli adulti che richiedono l’estetica e in alcuni casi di affollamento dentale.

Le mascherine Invisalign vengono sostituite una volta ogni 15 giorni se l’uso è praticamente assiduo 24 ore su 24.

 

Ogni 15 giorni viene quindi fatta una valutazione sul corretto svolgimento del trattamento.

L’invisalign può essere usato sia in caso di pazienti adulti che adolescenti, previa valutazione del tipo di problematica.

Hai mal di denti e ti serve aiuto urgentemente?
Chiamami al numero 3275325994

Il mio studio è in Via Andrea Costa 160 a Bologna